Trasmissione dei crediti maturati con corsi del MEF, perché siano inseriti in FPC 2.0

Dal 1° gennaio 2019 i crediti maturati in eventi accreditati da Ordini esterni, da Soggetti Autorizzati, dal CNDCEC e dal MEF, sia tramite eventi in e-learning, che tramite eventi in aula, vengono trasmessi in modalità telematica direttamente dall’Ordine accreditante, o dal Soggetto Autorizzato o dal Consiglio Nazionale, con il caricamento delle presenze sul portale nazionale e la loro successiva trasmissione alla piattaforma FPC 2.0, direttamente nella posizione degli Iscritti.

L’Ordine di Padova non è autorizzato a caricare nelle singole posizioni questo tipo di crediti e, quindi, non è necessario l’invio alla segreteria dell’Ordine dei relativi attestati, che possono essere conservati per memoria personale.

L’invio in modalità telematica alla piattaforma FPC 2.0 di questi crediti è periodico e non tempestivo, ma comunque certo.

Al momento loro mancanza in FPC 2.0 non deve destare preoccupazione.

Formazione del Revisore Legale (FRL) – fonti normative

Circolare MEF 6 Luglio 2017

Il Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato del MEF ha pubblicato la circolare del 6 luglio 2017, n. 26, che indica le modalità per l’assolvimento dell’obbligo di formazione professionale continua per gli iscritti nel Registro dei revisori legali, in attuazione di quanto previsto dall’articolo 5 del decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39, come modificato dal decreto legislativo 17 luglio 2016, n. 135.

Di seguito, in sintesi, le principali istruzioni:

– Dal 1° gennaio 2017 decorre l’obbligo per tutti i revisori legali di conseguire almeno 20 crediti per ciascun anno, per un totale di 60 crediti nel triennio.

– Di questi 20 crediti annui, almeno 10 dovranno appartenere alle materie cosiddette caratterizzanti la revisione legale, cioè al gruppo A della Determina del Ragioniere Generale dello Stato prot. n. 37343 del 7/3/2017:

Per maturare gli ulteriori 10 crediti che serviranno a raggiungere il totale di almeno 20 annuali, il revisore può scegliere tra le materie dei gruppi A, B o C.

– Il Consiglio Nazionale nell’Informativa 16/2017 ha confermato l’equipollenza della formazione dei revisori legali con la formazione erogata dagli Ordini territoriali, purché questa sia conforme al programma formalizzato nella Determina.

– Particolare attenzione merita la disciplina degli Esoneri:

– sono esentati dall’obbligo formativo i revisori legali sospesi dal registro ai sensi dell’art. 24, comma 1, lett. e) e dell’art. 24-bis del decreto legislativo n. 39/2010, per il periodo della sospensione;

non sono esonerati dall’obbligo formativo gli Iscritti all’Albo che usufruiscono di riduzioni/esoneri per determinate condizioni (come, ad esempio, il superamento di un determinato limite di età);

non sono esentati dall’obbligo formativo i professionisti iscritti nell’Elenco Speciale;

– per i revisori legali iscritti al Registro nel corso dell’anno, l’obbligo di formazione continua decorre dal 1° gennaio dell’anno successivo alla data di pubblicazione del provvedimento di iscrizione nella Gazzetta Ufficiale.

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito della Ragioneria generale dello Stato a questo link.